04 agosto 2016

STRADE BIANCHE, IL WORLDTOUR E’ SERVITO!

E’ la più giovane delle nostre corse con i suoi 10 anni di vita ma è già entrata di diritto, nel panorama mondiale, come una delle più amate e seguite. “La Classica del Nord più a Sud d’Europa”, la Strade Bianche, è ufficialmente nel calendario WorldTour per il triennio 2017-2019 come annunciato dall’Unione Ciclistica Internazionale, e va a fare compagnia alle altre 4 manifestazioni organizzate da RCS Sport/La Gazzetta dello Sport: il Giro d’Italia, la Milano – Sanremo, la Tirreno – Adriatico e Il Lombardia.

Una manifestazione che si è sviluppata nell’ultimo decennio grazie anche al suo territorio e di conseguenza al suo percorso – amatissimo dagli atleti e da tutti gli appassionati – che non ha eguali nel suo genere. Uno scenario che attraverso le Crete Senesi, i suoi sterri, vede il suo epico finale nella Piazza del Campo di Siena.

Se una grande corsa si riconosce dal suo Albo d’Oro allora la Strade Bianche è di diritto una delle grandi classiche del panorama internazionale; già dalla sua nascita grandi corridori ne hanno preso parte, si sono sfidati per aggiudicarsela e l’hanno vinta. All’ultimo trionfatore, “Spartacus” Fabian Cancellara, che quest’anno ha calato il tris – dopo le vittorie del 2008 e del 2012 – verrà intitolato il tratto di Strade Bianche di Monte Sante Marie, uno dei più impegnativi dell’intero percorso.

Questo evento è cresciuto a tal punto da portare con sé la prima prova femminile dell’UCI Women’s WorldTour e la Granfondo Strade Bianche per un week-end all’insegna dello sport, della cultura e del buon cibo, anche per il 2017!